Network portali tematici 
 

Monete Coniate

 
Articolo

Usa i link in fondo all'articolo per vedere le altre pagine di questo articolo.

AR Denario – Denarius

Scritto il: 09/10/2012
Condividi questa pagina su:

   Condividi su Facebook Seguici su Twitter

AR – Denario – Denarius - Adriano

      AR – Denario – Denarius - Adriano 

  

Il primo denario in argento dal peso di circa g. 4,55, fu introdotto con la legge fabia nel 269 a.C. Sotto Giulio Cesare il denaro rappresenta davanti l’effige di Augusto mentre sul retro varie figurazioni.  Dopo Nerone la moneta scese di peso a g. 3,41. L’imperatore Caracalla introdusse il doppio denaro di g. 5,10 con pochissima percentuale di argento. Nel 301 dopo una riforma monetaria Diocleziano riportò il denario ad un peso di circa g. 3,41 aumentando notevolmente la percentuale di argento. La moneta con il tempo tornerà a diminuire  il suo valore  fino ad avere nel V secolo un rapporto di 720 a 1 con l’Aureo.

 

Ringraziamenti per la fornitura delle immagini.


Tutte le pagine di questo articolo
 
 
scritto da:
Condividi questa pagina su:

   Condividi su Facebook Seguici su Twitter
 
Segnala il tuo sito di collezionismo add url
Aggiungi un oggetto al mercatino di collezionismo
Ad Planner
CollezionareTutto ่ un portale del collezionismo. I negozi di collezionismo linkati non pagano nessuna commissione per essere visualizzati se non diversamente specificato.
Le monete, i francobolli oggetti di militaria o comunque ogni oggetto di numismatica, filatelia, antiquariato specifici di collezionismo pubblicizzato non viene venduto.